Nuovo portale di storia locale

Nuovo portale di storia locale

Siamo lieti di presentare il portale di storia locale di Trezzo sull'Adda, in una veste completamente rinnovata.  
Ogni suggerimento migliorativo e di nuove tracce di ricerca è certamente benvenuto.

Buona navigazione!

Il Portale di Storia Locale è un grande contenitore di informazioni relative alla storia della città di Trezzo sull’Adda inaugurato nel 2009. 
Esso raduna bibliografie, indici, regesti, interi fondi e singoli documenti d’archivi pubblici e privati, monografie, studi a tema, cartografie, immagini. 
Si è scelto come logo la Madonna Crivelli, il bel dipinto di scuola leonardesca che prende il nome dall’omonima quadreria di proprietà comunale.
La storia del borgo è ancora legata alle poche notizie desumibili dal libretto dell’archivista Luigi Ferrario (Trezzo e il suo Castello, Milano 1867).
Per questo esordio è stato individuato uno schema a capitoli, nei quali si è inteso “accendere” uno o più titoli per ciascuno, in attesa di completare le molte acquisizioni in programma, talvolta lente in termini temporali, se per esempio appartengono ad archivi privati, il cui materiale è per lo più costituto da carte erratiche in attesa di soggetto e relativa catalogazione.
Complessivamente il contenuto del Portale è rivolto agli studenti, agli storici e ai ricercatori, ma la pluralità dei temi e delle immagini si presta anche ad una lettura meno specialistica, in alcuni casi di “svago”, coinvolgendo l’appassionato di storia, di monumenti trezzesi, il cultore di vecchie postali, persino l’eccentrico “navigatore”, che può spaziare dai personalissimi tabellionati dei molti rogiti presenti alle aquile teutoniche che marcano le gride austroungariche. 
Per la prima volta sono stati riuniti e messi al servizio degli studiosi alcuni degli strumenti base della ricerca e riprodotti interi fondi appartenenti ad archivi privati (Arnaboldi-Gazzaniga): un materiale a rischio di dispersione, raro e unico, perché talvolta non trova riscontro nemmeno negli archivi centrali.